Laser vascolare


Laser vascolareUno dei settori della dermatologia in cui l’impiego dei laser ha portato a sostanziali progressi è la terapia delle lesioni vascolari.

La tecnologia laser permette di affrontare il trattamento delle lesioni vascolari cutanee superficiali (angiomi rubino, angiomi spider, teleangectasie del volto, vasi capillati venosi degli arti inferiori) in modo efficace e scevro da rischi, cioè senza il rischio di lasciare esiti cicatriziali indesiderati.

Sia gli angiomi che le malformazioni vascolari rispondono infatti in modo ottimale a tale trattamento. Tutte le sorgenti usate in queste patologie riconoscono come bersaglio (cromoforo) l’emoglobina.

I laser vascolari permettono quindi di colpire la struttura che contiene il sangue (trasmettendo energia termica in grado di coagulare il sangue e la parete del vaso sanguigno che lo contiene) senza danneggiare la pelle circostante.

I laser vascolari possono quindi essere impiegati vantaggiosamente in un gran numero di patologie a componente vascolare. È, tuttavia, soprattutto nel trattamento di malformazioni vascolari, angiomi e teleangectasie che i dispositivi sopramenzionati permettono di ottenere risultati unici.

Il sistema più innovativo nella tecnologia dei laser vascolari combina una sorgente ampiamente impiegata in questo campo (Nd:Yag ad impulso lungo) con una sorgente ad alessandrite. La combinazione delle due sorgenti, che vengono emesse in successione, permette l’utilizzo di potenze nettamente inferiori rispetto a quelle impiegate in precedenza, minimizzando anche gli effetti collaterali.

In breve la sorgente ad alessandrite (che viene emessa prima) trasforma l’emoglobina contenuta nel vaso sanguigno in meta-emoglobina, per la quale la seconda sorgente emessa in successione (Nd:Yag) ha un assorbimento circa 3 volte superiore rispetto all’emoglobina. Questo permette di ridurre molto la potenza impiegata e quindi il rischio di danno alla superficie cutanea.

Per ottenere un risultato particolarmente efficace sulle forme di couperose o capillari del volto è possibile poi combinare il trattamento con laser vascolare con un trattamento con luce pulstata.



Video Trattamento con laser Nd:Yag 1064 nm di angioma lobulato



trattamento laser vascolare

laser vascolare

risultati laser vascolare

laser vascolare

laser vascolare

laser vascolare